• Think News | rss
  • Think News | contatti
  • Think News | Flickr
  • Think News | YouTube
  • Think News | Twitter
  • Think News | Facebook
2 marzo 2015
Di Mara Carfagna

Lega:Ronzulli,se Salvini vira a destra tutti moderati con Fi. Elettorati complementari, non sprecare esperienza veneto-lombarda.

di Licia Ronzulli

1 marzo 2015

www.liciaronzulli.it

(ANSA) - ROMA, 1 MAR - "Se è vero che Salvini ha scelto di virare a destra, questo per Forza Italia non dovrebbe costituire un problema, ma una chance per diventare sempre più il partito di riferimento di tutti i moderati italiani e per recuperare i voti di quegli elettori di centrodestra che non si ritrovano nei temi e nei toni così eccessivi usati dalla Lega". Lo afferma Licia Ronzulli, membro del comitato di presidenza di Forza Italia. "L'elettorato leghista è diverso da quello di Forza Italia, non è concorrenziale ma complementare. Allora - continua Ronz
Continua a leggere

Parità per la buona scuola – Il Sole 24 ore, domenica 1 marzo 2015

di Antonio Palmieri

1 marzo 2015

www.antoniopalmieri.it

Può una scuola essere davvero "buona" senza una vera parità tra scuole statali e scuole non statali e senza garantire una reale libertà di scelta educativa? Noi dell'Intergruppo Parlamentare per la Sussidiarietà crediamo di no. Per questo motivo, a poche giorni dal consiglio dei ministri che darà alla luce il decreto legge sulla "Buona scuola", rivolgiamo un appello al premier, alla ministra Giannini, ai sottosegretari e a tutti i membri del governo, molti dei quali condividono l'impegno dell'Intergruppo Sussidiarietà: non dimenticate le scuole parita
Continua a leggere

Nemtsov: in Russia agghiacciante eliminazione fisica oppositori 

di Daniele Capezzone

28 febbraio 2015

www.danielecapezzone.it

In un contesto normale, ci si potrebbe augurare (ma è possibile sperarlo davvero in questo caso?) che l'inchiesta sull'assassinio di Boris Nemtsov possa essere caratterizzata da vera imparzialità. Nemtsov era un autentico liberale, era uno dei leader dell'opposizione a Putin, era fortemente contrario alla guerra in Ucraina (e, da quanto si sa, stava lavorando a un report sul coinvolgimento russo in quel conflitto), e aveva di recente dichiarato che temeva che Putin lo volesse morto. La mia opinione è che si sia purtroppo dinanzi al ripetersi di un "metodo": nel teatro
Continua a leggere

Altri Blog