• Think News | rss
  • Think News | contatti
  • Think News | Flickr
  • Think News | YouTube
  • Think News | Twitter
  • Think News | Facebook
25 giugno 2017

APPROVATA LA PRIMA LEGGE NAZIONALE SULL’AUTISMO

05 agosto 2015

Di Silvia Prato – In cosa consiste la prima legge nazionale sull’autismo approvata da poco in Italia?

“Approvando in sede deliberante la prima legge nazionale sull’autismo, la Commissione Igiene e Sanità del Senato ha consentito un primo grande sostegno concreto a migliaia di cittadini e alle loro famiglie”. Lo ha dichiarato il sottosegretario alla Salute, Vito De Filippo.

La commissione Igiene e Sanità del Senato, in terza lettura e in sede deliberante, ha dato il via libera al disegno di legge che prevede l’inserimento nei livelli essenziali di assistenza dei trattamenti per l’autismo, l’aggiornamento delle linee guida per prevenzione, diagnosi e cura, oltre alla ricerca nel campo.

Si tratta, in pratica, di prevedere prestazioni da parte della Sanità pubblica a pazienti che soffrono di questo disturbo e che dovranno vedersi fornire gratuitamente, o col pagamento di una quota di partecipazione, determinati servizi assistenziali.

L’autismo, chiamato originariamente “Sindrome di Kanner”, è considerato dalla comunità scientifica internazionale un disturbo neuro psichiatrico che interessa la funzione cerebrale.

La persona affetta da tale patologia esibisce un comportamento caratterizzato da una marcata diminuzione dell’integrazione socio relazionale e della comunicazione con gli altri ed un parallelo ritiro interiore.

Attualmente risultano ancora sconosciute le cause di tale manifestazione, divise tra cause neurobiologiche costituzionali e psicoambientali acquisite. Da qui la svolta, relativamente alla prima legge nazionale sull’autismo.

“Si tratta di un provvedimento che cambia le cose, frutto di un lavoro lungo e faticoso – rileva De Filippo in una nota – costruito insieme a medici, ricercatori, responsabili delle associazioni che rappresentano le migliaia di persone colpite da questa sindrome. Attraverso questa norma lo Stato potrà fornire le prime risposte grazie all’inserimento nei livelli essenziali di assistenza dei trattamenti per l’autismo”.

Ti potrebbe interessare anche

Powered byOnlyYouAdvertising