• Think News | rss
  • Think News | contatti
  • Think News | Flickr
  • Think News | YouTube
  • Think News | Twitter
  • Think News | Facebook
28 maggio 2017

OCCUPAZIONE IN STALLO. GIOVANI RESTANO AL PALO

01 marzo 2016

Di Mia Avieno – L’Istat ha comunicato i dati sull’occupazione relativa al mese di gennaio, in cui il tasso di disoccupazione torna a salire  all’11.5% dopo essere riuscita a scendere all’11.4% a dicembre, risultato rivisto al rialzo a 11.6%. Gli analisti avevano previsto, invece, che i livelli di disoccupazione si sarebbero mantenuti stabili all’11.4%. Preoccupante il tasso di disoccupazione giovanile (15-24 anni) che è risultato invece pari al 39,3%, registrando un aumento di 0,7 % rispetto al mese precedente. Dopo il calo di dicembre (-0,2%), a gennaio 2016 gli occupati sono aumentati di 70mila unità (+0,3%) su dicembre 2015 tornando al […]

Continua a leggere

CAFFE’ E CAPPUCCINO UN BUSINESS DA 6,6 MILIARDI DI EURO

28 febbraio 2016

Di Silvia Prato – Di corsa, in piedi o comodamente seduti ad un tavolino, lungo, macchiato, corto, ristretto, e chi più ne ha più ne metta, le sue varianti sono molteplici e ne rimaniamo ogni volta piacevolmente conquistati, il caffè la bevanda a cui noi italici e non solo ricorriamo nelle pause, nel dopo cena, o semplicemente per concederci un minuto di piacere. Del caffè sappiamo quasi tutto, ciò che non sappiamo però è il business sviluppato da bar e caffetterie, che stando ai dati della Fipe Fipe – Federazione Italiana Pubblici Esercizi sul mondo del caffè e del cappuccino- sviluppa un fatturato […]

Continua a leggere

ITALIA DIGITALE RESTA UN SOGNO, 25ESIMI IN EUROPA

27 febbraio 2016

Di Emma Baldi – Il Digital Economy and Society Index è uno strumento che misura il progresso degli Stati membri dell’Unione europea verso un’economia e una società digitale. E’ basato su una serie di indicatori rilevanti per valutare l’attuale policy europea in materia di digitalizzazione. Il Desi si compone di cinque principali aree di policy che rappresentano complessivamente oltre 30 indicatori: Connettività: quanto è diffusa, veloce e affidabile la banda larga in ciascun Paese dell’Unione; Capitale umano/Competenze digitali: le digital skills della popolazione e della forza lavoro; Utilizzo di Internet: l’uso di attività online, dalla lettura di notizie alle pratiche bancarie fino allo shopping; Integrazione della […]

Continua a leggere

EXPO UN BUCO DA 32 MILIARDI

26 febbraio 2016

Di Mia Avieno – Lo sapevamo tutti, ma sino a che i conti non sono stati resi pubblici, avevamo ancora qualche speranza, i conti Expo sono un disastro, un buco di 32 milioni di euro, e l’ex commissario Sala ora candidato sindaco di Milano, afferma le cifre sono in linea con la stima per quanto riguarda il patrimonio netto, “unico dato che conta”. e dovrebbero avanzare 14,2 milioni di euro aggiungendo: “Ho sempre detto che l’unico numero che conta è il patrimonio netto. Dopodiché si può discutere del risultato dei vari anni”. I soci di Expo 2015 auspicano “il compimento di una attività […]

Continua a leggere

LAVORO: LO SI CERCA TRA AMICI E PARENTI, SOLO IL 25,9% SI RIVOLGE A CENTRI PER L’IMPIEGO

24 febbraio 2016

Di Emma Baldi – Pochi pochissimi sono coloro che cercano lavoro attraverso i canali ufficiali dei centri per l’impiego, mentre l’84,3%lo cerca attraverso i canali personali tra amicizie e parenti. Questo il dato consegnatoci quest’oggi da Eurostat, e come sempre siamo in antitesi con il resto d’Europa. Infatti solo il 25,9% di chi cerca lavoro si rivolge ai centri per l’impiego pubblici, in germania le proporzioni sono inverite, il 75,8% dei senza lavoro che si rivolge ai centri pubblici per l’impiego e appena il 39,6% che chiede a conoscenti. Nell’Unione europea sui 28 Paesi che ne fanno parte, il 46,7% dei disoccupati utilizza […]

Continua a leggere

SONO 400MILA I LAVORATORI SFRUTTATI DAL CAPORALATO PER MENO 2,5EURO/ORA

23 febbraio 2016

Di Silvia Prato – Lo studio realizzato da The European House-Ambrosetti su dati Flai Cgil relativi al 2015, ci consegna una realtà devastante per quanto riguarda il lavoro nel settore agroalimentare, nel rapporto si parla di lavoratori che lavorano più di 12 ore al giorno, con salari giornalieri di circa 25-30 euro pari a neppure 2,5 euro all’ora , e lo scenario identificato riguarda circa 400 mila lavoratori sfruttati dal caporalato e di questi,  l’80% è straniero. Negli oltre 80 distretti agricoli italiani in cui vige il caporalato, vedono in 33 casi condizioni di lavoro “indecenti” e in 22 casi condizioni di lavoro […]

Continua a leggere

RAPPORTO EURISPES – COLDIRETTI: AGROMAFIA, IL “NEW BUSINESS” MALAVITOSO

22 febbraio 2016

Di Mia Avieno – Il nuovo business delle associazioni di stampo mafioso ha come oggetto il comparto agricolo, nell’indagine svolta da Eurispes-Coldiretti le tipologie di illeciti rilevate nel settore agro alimentare sono:associazione per delinquere di stampo mafioso e camorristico, concorso in associazione mafiosa, truffa, estorsione, porto illegale di armi da fuoco, riciclaggio, impiego di denaro, beni o utilità di provenienza illecita, contraffazione di marchi, conun giro d’affari che ha superato i 16 miliardi di euro nel 2015. Per raggiungerelo scopo i clan ricorrono a tutte le tipologie di reato tradizionali, usura, racket estorsivo e abusivismo edilizio, ma anche a furti di attrezzature e […]

Continua a leggere

“LE INCOMPIUTE” UNO SPRECO DA 166 EURO A FAMIGLIA E COSTANO 4 MILIARDI

21 febbraio 2016

Di Elena Capra – Sono 868 le opere iniziate e mai terminate in Italia che hanno portato a buttare quattro miliardi di euro ed inoltre per completarle servirebbero altri 1.400 milioni, un buco senza fondo che drammaticamente ogni anno aumenta, sia in termini economici che in numero, tanto che dal 2013 ad oggi sono giunte a quota 868, solo tre anni fa erano 692 . A fornirci i dati è il Codacons che ci dice inoltre che il costo per ogni famiglia ogni famiglia italiana si attesta a 166 euro con uno spreco complessivo  di 4 miliardi e 1,4 miliardi servirebbero per […]

Continua a leggere

IN VENT’ANNI LA PRESSIONE FISCALE E’ RADDOPPIATA. ROMA LA CITTA’ PIU’ TASSATA

20 febbraio 2016

Di Gaja Barillari – Il centro Studi di Confcommercio, nell’anali svolta sull’economia italia, ha appurato che le tasse in 20 anni, sono raddoppiate del 92,4%, dal 1995 al 2015, le tasse locali sono passate da 30 miliardi a 103 miliardi di euro con una crescita del 248%, mentre le tasse centrali nello stesso periodo sono passate da 228 miliardi a 393 miliardi di euro con una crescita del 72%. Dal 2011 al 2015 le imposte sugli immobili sono cresciute del 143%, passando da 9,8 miliardi a 23,9 miliardi di euro e la tassa sui rifiuti nello stesso periodo  è cresciuta del 50%. […]

Continua a leggere

OCSE TAGLIA LE STIME DEL PIL PER L’ITALIA

18 febbraio 2016

Di Sofia Peppi – L’Ocse rivede al ribasso la stima della crescita del Pil sia in Italia che in Europa, entrambi subiscono il contraccolpo ricevuto dall’economia cinese, per l’Italia è prevista una crescita dell’1% con 0,4 punti in meno rispetto alle stime effettuate a novembre, è stata invece confermata la previsione di crescita per il 2017 a +1,4%. L’Ocse ha anche ribassato al 3% le stime di crescita globali per il 2016 e al 3,3% per il 2017, con 0,3 punti percentuali in meno rispetto alle previsioni rilasciate a novembre. Ribassate rispettivamente di 0,4 e 0,2 punti percentuali anche le […]

Continua a leggere
Powered byOnlyYouAdvertising