• Think News | rss
  • Think News | contatti
  • Think News | Flickr
  • Think News | YouTube
  • Think News | Twitter
  • Think News | Facebook
20 febbraio 2017

OMICIDIO STRADALE E’ LEGGE. PREVISTE PENE SINO A 18 ANNI DI RECLUSIONE

03 marzo 2016

Di Gaja Barillari – L’omicidio stradale è legge, ieri pomeriggio il Senato con 149 voti a favore, 3 i contrari e 15 astenuti, ha approvato il Ddl che prevede l’inasprimento delle pene per omicidio stradale colposo in particolar modo se l’incidente accade sotto l’effetto di  droghe o alcol. Prevista inoltre l’aggravante nel caso in cui il conducente si sia dato alla fuga. Il decreto prevede che in caso di violazione del codice stradale, la pena minima sarà dai 2 ai 7 anni. Il discorso cambia se chi uccide è sotto effetto di alcool, in questo caso si rischia una pena che varia dagli 8 […]

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • LinkedIn
  • Delicious
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
Continua a leggere

PAPA FRANCESCO: LA CHIESA NON HA BISOGNO DI SOLDI SPORCHI

02 marzo 2016

Di Elena Capra – E’ un grido accorato e disperato quello che Papa Francesco ha lanciato durante l’udienza generale in Piazza San Pietro “La Chiesa non ha bisogno di soldi sporchi!”, citando Isaia nel passo in cui afferma che “Dio non gradisce le offerte, se fatte da mani sporche del sangue dei fratelli”. Il riferimento è esplicito a quelli che il Pontefice  chiama come “alcuni benefattori della Chiesa”  che vengono con offerte frutto del sangue di tanta gente sfruttata, maltrattata, schiavizzata, con un lavoro malpagato. “ A questa gente dico “per favore, portatevi via il vostro assegno, bruciatelo!. Il Popolo di […]

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • LinkedIn
  • Delicious
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
Continua a leggere

10 ANNI SENZA TOMMY, PER LA MAMMA UN “FINE PENA MAI”

01 marzo 2016

Di Rossana Spartà – Sono trascorsi dieci anni ma credo che il suo volto ce lo ricordiamo ancora in molti. Lui si chiamava Tommaso Onofri e dalla prima sera della sua sparizione entrò nelle nostre case semplicemente come Tommy. La storia di questo bimbo è una tra le peggiori della cronaca nera italiana. Spietata. Tommy viene rapito la sera del due marzo del 2006, all’ora di cena. Mentre la famiglia si trova a tavola viene a mancare la corrente. Il papà esce e viene immobilizzato da due uomini che prendono il bambino e scappano. Il piccolo probabilmente spaventato inizia a […]

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • LinkedIn
  • Delicious
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
Continua a leggere

INTERVISTA PER IL TEMPO A SIMA SAMAR PRESIDENTE AIHRC

29 febbraio 2016

Di Mara Carfagna – “Il burqa? Nega alle donne la loro identità. Terroristi nascosti tra i profughi sui barconi? Non mi stupirei. Perchè l’errore dell’Occidente in Afghanistan è stato pensare che la democrazia si potesse esportare con le sole bombe”. Sima Samar è nata nella provincia di Ghazni, ma è diventata medico – nel 1982 – dopo anni di studio all’Università di Kabul.  Perché un tempo, prima dei talebani, prima di Al Qaeda,le donne potevano studiare esattamente come gli uomini anche in Afghanistan. Sima è stata costretta dalla guerra a fuggire, a rifugiarsi in Pakistan, fino a quando, nel 2001, […]

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • LinkedIn
  • Delicious
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
Continua a leggere

OSCAR 2016, IL TRIONFO DI ENNIO MORRICONE E LA PRIMA VOLTA DI LEONARDO DI CAPRIO

29 febbraio 2016

Di Elena Capra – La grandezza di Ennio Morricone, è stata ancora una volta sancita nella notte degli Oscar dalla statuetta consegnatagli per la colonna sonora di “The Hateful Eight”, scritta appositamente per il regista Quentin Tarantino. L’ottansettenne visibilmente emozionato, nel ricevere la prestigiosa statuetta ha ringraziato il regista:  “Non c’e’ musica importante senza un grande film che la ispiri. Ringrazio Quentin Tarantino per avermi scelto”, “Dedico questa musica e questa vittoria a mia moglie Maria”, ha affermato Morricone accompagnato sul palco dal figlio Giovanni. “Buonasera – ha esordito – ringrazio l’Academy per questo premio. Il mio pensiero va agli altri nominati […]

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • LinkedIn
  • Delicious
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
Continua a leggere

ATTACCHI INFORMATICI, L’ITALIA E’ TRA I PAESI PIU’ COLPITI

29 febbraio 2016

Di Sofia Peppi – E’ risaputo che per quanto utili e ormai indispensabile, la rete cela al suo interno numerosi rischi, e secondo un report di Check Point, l’Italia è il quarto Paese europeo più colpito dopo Montenegro, Polonia e Liechtenstein. Nel solo mese di gennaio il numero di attacchi è diminuito del 10 per cento rispetto alla fine del 2015, ma è solo una tregua. “La criminalità che gestisce questo tipo di attacchi – spiega David Gubiani, Security Engineering Manager di Check Point Italia – continua a fare profitti enormi. Può capitare un calo, come a gennaio, ma è fisiologico: […]

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • LinkedIn
  • Delicious
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
Continua a leggere

GIGI D’ALESSIO DI COSA STIAMO PARLANDO, RICERCA DI CAROTENUTO

28 febbraio 2016

Di Angelo Carotenuto – Un giorno mi sono accorto di non essere mai stato a un concerto di Gigi D’Alessio né di aver mai comprato un disco suo. In sostanza, con il mio reddito non ho mai contribuito a incrementare il suo patrimonio. (A meno che non lo stia facendo in qualche modo adesso, ascoltando le sue canzoni in sottofondo attraverso il mio abbonamento di musica in streaming online). Ma quel che conta è altro. Non conosco nessuno, della mia cerchia, dico nessuno, che l’abbia fatto, o che si dica disposto a farlo da domani. Se ci pensate, non è una cosa […]

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • LinkedIn
  • Delicious
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
Continua a leggere

ITALIA DIGITALE RESTA UN SOGNO, 25ESIMI IN EUROPA

27 febbraio 2016

Di Emma Baldi – Il Digital Economy and Society Index è uno strumento che misura il progresso degli Stati membri dell’Unione europea verso un’economia e una società digitale. E’ basato su una serie di indicatori rilevanti per valutare l’attuale policy europea in materia di digitalizzazione. Il Desi si compone di cinque principali aree di policy che rappresentano complessivamente oltre 30 indicatori: Connettività: quanto è diffusa, veloce e affidabile la banda larga in ciascun Paese dell’Unione; Capitale umano/Competenze digitali: le digital skills della popolazione e della forza lavoro; Utilizzo di Internet: l’uso di attività online, dalla lettura di notizie alle pratiche bancarie fino allo shopping; Integrazione della […]

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • LinkedIn
  • Delicious
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
Continua a leggere

LEGGE 194, NON LASCIAMOLA IN MANO ALLA PROVVIDENZA

25 febbraio 2016

Di Elena Capra – A metà gennaio nel silenzio più totale, con il decreto legislativo n.8 il reato di aborto clandestino è stato depenalizzato, e sono state aumentate le sanzioni amministrative per le donne e sottolineo per le donne, che vi ricorrono , in soldoni si è passati da 51euro a 5/10mila. Ora inutile sottolineare che in Italia esiste una legge la 194/78, che considera, di fatto, l’aborto un diritto umano. Ciò che invece è meno conosciuto è che stando alla relazione del ministero della Salute del 2013, la media nazionale dei medici obiettori di coscienza, che quindi rifiutavano di praticare l’Ivg per scelta personale, […]

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • LinkedIn
  • Delicious
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
Continua a leggere

SONO 400MILA I LAVORATORI SFRUTTATI DAL CAPORALATO PER MENO 2,5EURO/ORA

23 febbraio 2016

Di Silvia Prato – Lo studio realizzato da The European House-Ambrosetti su dati Flai Cgil relativi al 2015, ci consegna una realtà devastante per quanto riguarda il lavoro nel settore agroalimentare, nel rapporto si parla di lavoratori che lavorano più di 12 ore al giorno, con salari giornalieri di circa 25-30 euro pari a neppure 2,5 euro all’ora , e lo scenario identificato riguarda circa 400 mila lavoratori sfruttati dal caporalato e di questi,  l’80% è straniero. Negli oltre 80 distretti agricoli italiani in cui vige il caporalato, vedono in 33 casi condizioni di lavoro “indecenti” e in 22 casi condizioni di lavoro […]

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • LinkedIn
  • Delicious
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
Continua a leggere
Powered byOnlyYouAdvertising