• Think News | rss
  • Think News | contatti
  • Think News | Flickr
  • Think News | YouTube
  • Think News | Twitter
  • Think News | Facebook
25 giugno 2017

CHARLIE HEBDO, TUTTO ESAURITO

14 gennaio 2015

Di Mario Di Matteo – Tutti in coda, fin dalle 6:00 per acquistare una copia dell’ultimo numero di Charlie Hebdo. Il settimanale satirico è arrivato in edicola nella versione di 6 pagine coniata dalla redazione di “sopravvissuti”, come si sono loro stesso definiti. E con la copertina disegnata da Luz, e ritraente Maometto con il cartello “Je suis Charlie” e la frase “Tutto è perdonato”.

La rivista, stampata eccezionalmente in 3 milioni di copie, è andata a ruba e già a metà mattina era impossibile trovare il primo numero uscito dopo la strage in redazione. Sarà distribuito in 20 paesi e il suo ricavato andrà ai parenti delle vittime.

“In dieci minuti abbiamo esaurito tutta la nostra scorta” racconta una edicolante, Sarah, intervistata da Le Figaro. “Alcune persone ne hanno prese 10”.

Chi non è riuscito ad acquistare il Charlie Hebdo, ha optato per l’altro settimanale satirico famosissimo in Francia, Le Canard Enchainé per solidarietà andato in edicola con una copertina che recita: “Non lasciatevi abbattere”.

E come molte vignette circolate in rete subito dopo l’attacco del 7 gennaio auspicavano, Charlie Hebdo non è morto; anzi, proprio ora, è più vivo che mai: il numero 1178 che è in edicola oggi sarà stampato in 5 milioni di copie per andare incontro all’enorme afflusso di richieste.

 

 

Ti potrebbe interessare anche

Powered byOnlyYouAdvertising