• Think News | rss
  • Think News | contatti
  • Think News | Flickr
  • Think News | YouTube
  • Think News | Twitter
  • Think News | Facebook
26 giugno 2017

COMBATTIAMO LA PEDOFILIA. PROTEGGIAMO I NOSTRI BAMBINI OGNI GIORNO

05 maggio 2015

Di Mara Carfagna – Eppur succede. Anzi a leggere i dati diffusi oggi da Telefono Azzuro, il fenomeno della pedofilia negli ultimi due anni è in crescita.

Rabbrividisco solo al pensiero di un bambino, di un essere innocente, adescato e violato da un adulto che sfrutta la sua esperienza di vita per insinuarsi, per oltrepassare le barriere di difesa naturale che i bambini si costruiscono e per piegarlo alle sue spregevoli volontà.

Le segnalazioni di abusi sono passate dal 16,7% del 2012 al 25% del 2014, un incremento notevole, ma chissà quanti sono i casi di cui non veniamo a conoscenza. Quanti bambini che per vergogna e pudore non dicono nulla, soffrono in silenzio e restano segnati a vita dalle azioni di “orchi” senza scrupoli.

La rete si sta dimostrando l’alleato migliore dei pedofili, che sfruttano la propensione dei bambini/ragazzi a frequentare web e social network per adescarli.

Ma cosa si può fare, cosa noi possiamo, anzi dobbiamo fare, per arginare questo terribile scempio?

Innanzitutto tentare di prevenire, educando genitori, insegnanti e chi quotidianamente si occupa di bambini a riconoscere il pericolo, ad individuare i segnali, ad andare in aiuto dei minori.

Fare in modo che un abuso non avvenga, sarebbe la strada più sana e auspicabile, ma non sempre si può. Quello su cui possiamo lavorare in Parlamento è invece un inasprimento delle pene ed un iter processuale che non comporti ulteriori stress ai minori.

Speriamo che il Governo di Matteo Renzi, che ancora oggi non ha un Ministero per le Pari Opportunità, si occupi di temi come la pedofilia o il femminicidio, che anche se non garantiscono titoloni sui giornali e visibilità mediatica, toccano invece nel profondo la vita di tantissime persone.

Non dobbiamo ricordarcene solo oggi, 5 maggio, giornata mondiale contro la pedofilia e la pedopornografia, ma dobbiamo combattere e stare in allerta ogni giorno, ogni minuto, ogni secondo, perché un pedofilo può nascondersi dietro il gentile passante per strada o il simpatico sul social network, ed è compito nostro, degli adulti, vigilare e proteggere chi ancora è candido e non è stato macchiato dai dolori della vita.

    Powered byOnlyYouAdvertising