• Think News | rss
  • Think News | contatti
  • Think News | Flickr
  • Think News | YouTube
  • Think News | Twitter
  • Think News | Facebook
24 giugno 2017

CRISTIANI PERSEGUITATI. CAMERA APPROVA MOZIONE DI FORZA ITALIA

24 settembre 2015

Di Romina Rosolia – La Camera ha approvato la mozione di Forza Italia – prima firmataria l’onorevole Mara Carfagna – relativamente alle proposte sulle iniziative in sede europea ed internazionale per la protezione dei perseguitati per motivi religiosi.

La proposta riguarda in particolare i perseguitati di religione cristiana nel mondo. La mozione di Forza Italia ha, tra l’altro, impegnato il Governo a “Promuovere ogni azione, a livello internazionale e nei rapporti bilaterali, volta a riconoscere la persecuzione nei confronti dei cristiani come priorità assoluta, affinché sia condannata e contrastata con ogni mezzo; a porre in essere ogni iniziativa affinché i Governi dei Paesi alleati e dei Paesi che sostiene con gli strumenti della cooperazione internazionale forniscano adeguata protezione ai cristiani e garantiscano il loro diritto ad esercitare e a professare la loro fede in sicurezza e libertà; ad adottare ogni iniziativa utile a garantire la tutela delle minoranze cristiane anche attraverso azioni dirette, da realizzare in collaborazione con le rappresentanze diplomatiche italiane e consolari”.

La proposta è stata a firma di Carfagna, Brunetta, Centemero, Prestigiacomo, Palmieri, Gelmini, Garnero Santanchè, Giammanco, Ravetto, Milanato, Sandra Savino, Distaso, Polidori, Vella, Elvira Savino, Altieri, Marotta, Bianconi, Bergamini, Biancofiore, Castiello, Abrignani, Nizzi, Calabria, Occhiuto.

Carfagna, intervenendo in Aula ha detto: “Quando parliamo di persecuzione dei cristiani nel mondo, non raccontiamo di fenomeni che appartengono al passato, ma parliamo di una triste e attuale realtà che oggi, in molti Paesi del mondo, vede coinvolte milioni di persone perseguitate, martirizzate e uccise solo perché cristiane. Essere cristiani ancora oggi significa in molti Paesi essere bersaglio dell’intolleranza, del fanatismo, del fondamentalismo. L’estremismo islamico è la fonte principale di violenze di stermini, di eccidi, ma non è l’unica. All’origine di questa persecuzione ci sono anche il fanatismo induista, buddista, comunista”.

QUI IL VIDEO DELL’INTERVENTO DELL’ON.CARFAGNA.

Alcuni dei dati forniti da Carfagna: “In Corea del Nord i cristiani prigionieri nei campi di detenzione sono tra 50mila e 70mila. Mentre sappiamo che l’estremismo islamico ha due centri di gravità. Uno in Medio Oriente arabo e l’altro nell’Africa sub sahariana, dove i cristiani sono entrati nel mirino di gruppi armati e organizzazioni terroristiche e vengono ridotti al silenzio o decapitati, crocifissi, assassinati. A migliaia costretti a fuggire dalle loro terre, da quelle terre dove il cristianesimo è nato”.

Ti potrebbe interessare anche

Powered byOnlyYouAdvertising