• Think News | rss
  • Think News | contatti
  • Think News | Flickr
  • Think News | YouTube
  • Think News | Twitter
  • Think News | Facebook
24 giugno 2017

DAI MURI AL FILO SPINATO, LE PERICOLOSE BARRIERE EUROPEE CONTRO I MIGRANTI

11 novembre 2015

Di Sofia Peppi – Non bastava il muro anti migranti in Ungheria, da oggi in Croazia è stato apposto il filo spinato per scoraggiare il passaggio oltreconfine.

L’esercito sloveno ha, infatti, iniziato a disporlo dopo l’annuncio dei giorni scorsi del premier Miro Cerar nel corso di una conferenza stampa.

La decisione di apporre una barriera al confine croato è scaturita dall’emergenza annunciata per i prossimi giorni, con la previsione di un possibile afflusso in Slovenia di un’ondata di 20-30 mila migranti. La soglia di allarme è quindi molto alta in tutta l’area. La situazione viene monitorata con attenzione anche nel vicino Friuli Venezia.

La costruzione di un muro al confine tra Croazia e Ungheria «È un fatto gravissimo, che viola i principi base su cui è stata costruita l’Unione Europea. Dopo essere sopravvissuti alla crisi greca, rischiamo di smantellare l’Ue con l’emergenza migranti». 

L’allarme era arrivato qualche mese fa da Angela Del Vecchio, docente di Diritto dell’Unione Europea all’Università Luiss “Guido Carli” di Roma, che parlava di “rischio sottovalutazione” della mala gestione dell’emergenza immigrazione da parte del gruppo dei 28, denunciando – così –  i pericoli della nascita del primo muro costruito all’interno dell’Ue.

Ti potrebbe interessare anche

Powered byOnlyYouAdvertising