• Think News | rss
  • Think News | contatti
  • Think News | Flickr
  • Think News | YouTube
  • Think News | Twitter
  • Think News | Facebook
24 giugno 2017

DANIMARCA, APPROVATA LA CONFISCA DEI BENI AI MIGRANTI

27 gennaio 2016

Di Rossana Spartà – “Spregevole e puramente vendicativo”, così, Human Rights Watch ha definito ieri la riforma votata nella giornata di martedì in Danimarca che autorizza la confisca dei valori e degli effetti ai migranti richiedenti asilo. Kenneth Roth, direttore esecutivo di HRW, ha dichiarato di trovare “deprecabile la scelta della Danimarca di togliere gli ultimi pochi beni personali a persone che a causa del loro esilio sono già impoverite a sufficienza”.

Difficile da comprendere in effetti come un Paese ricco quale è la Danimarca senta la necessità di tutelarsi con una sottrazione di beni a dei poveri disperati, prima ancora di offrire loro la basilare assistenza.

La contestata riforma sul diritto di asilo votata dal Parlamento danese a larghissima maggioranza, 81 voti a favore e 27 contrari, prevede oltre alla confisca di somme che superino il valore minimo consentito dei 1340,00 euro, la riduzione dei loro diritti sociali e l’allungamento dei termini per il ricongiungimento familiare, decisione quest’ultima che potrebbe essere in violazione con le convenzioni Europee.

La Danimarca quindi sulla stessa lunghezza d’onda della Svizzera che da questo mese ha deciso di imporre ai richiedenti asilo la consegna di tutti i beni oltre il limite tollerato dei mille franchi svizzeri (913,00 euro).

La Commissione Europea si è già espressa in merito evidenziando che la confisca dei beni ai richiedenti asilo può considerarsi compatibile con la normativa internazionale solo se proporzionata e necessaria.

Le misure adottate da Danimarca e Svizzera hanno qualcosa di sinistro e danno l’impressione di essere delle vere e proprie sfide a chi osa chiedere asilo.

L’Europa continua miseramente a fallire senza rendersi conto che il prezzo del fallimento sarà molto alto per tutti

Ti potrebbe interessare anche

Powered byOnlyYouAdvertising