• Think News | rss
  • Think News | contatti
  • Think News | Flickr
  • Think News | YouTube
  • Think News | Twitter
  • Think News | Facebook
26 giugno 2017

DIRITTI UMANI, DIFENDERLI NON BASTA

10 dicembre 2015

Di Sofia Peppi – Cosa sono i diritti umani? Sono “facoltà, possibilità, prerogative” per cui determinate cose è permesso che vengano fatte o avute dalle persone. Questi diritti esistono affinché possano essere protetti da eventuali persone che vogliono danneggiarli o arrecare del male. I «diritti», inoltre, ci aiutano ad andare d’accordo tra di noi e vivere in pace.

In genere le persone sanno di aver diritto al cibo e ad un luogo sicuro in cui vivere. Sanno di avere il diritto ad essere pagate per il proprio lavoro. Ma ci sono anche molti altri diritti. Quando la gente non approfondisce il significato e il valore dei «diritti umani», si possono avere – infatti –  abusi come la discriminazione, l’intolleranza, l’ingiustizia, l’oppressione e la schiavitù.

Per questo nasce la Giornata Mondiale la in difesa dei diritti umani: istituita dall’Organizzazione della Nazioni Unite (Onu) con la «Dichiarazione Universale dei Diritti Umani» in seguito alle atrocità e alle enormi perdite di vite umane durante la seconda guerra mondiale. La campagna di informazione durerà un anno, lo slogan è «Our Rights. Our Freedoms. Always» (I nostri diritti, le nostre libertà. Sempre).

La Giornata mondiale dei diritti umani è una celebrazione sovranazionale che si tiene in tutto il mondo il 10 dicembre di tutti gli anni. La data è stata scelta per ricordare la proclamazione da parte dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite appunto della Dichiarazione universale dei diritti umani, il 10 dicembre 1948.

La Giornata viene istituita ufficialmente durante il 317º meeting globale dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite il 4 dicembre 1950, quando è stata promulgata la risoluzione 423 che invitava tutti gli stati membri e tutte le organizzazioni coinvolte ed interessate a celebrare la giornata nella maniera a loro più consona.

Per far si che l’educazione sui diritti umani nelle scuole e nelle università sia parte del curriculum di studi, è ora possibile sottoscrivere una petizione promossa da Uniti per i Diritti Umani (United for Human Rights – UHR) una organizzazione internazionale non a scopo di lucro. 

La «Dichiarazione Universale dei Diritti Umani» costituisce la base di un mondo fondato su libertà, giustizia e pace.

Ti potrebbe interessare anche

Powered byOnlyYouAdvertising