• Think News | rss
  • Think News | contatti
  • Think News | Flickr
  • Think News | YouTube
  • Think News | Twitter
  • Think News | Facebook
25 giugno 2017

ESSERE SINGLE COSTA IL 64% IN PIU’

15 febbraio 2016

Di Elena Capra – Essere single avrà dei vantaggi, ma certamente il costo della vita è sicuramente più alto, l’analisi svolta da Coldiretti ci dice infatti che essere single costa il 64% in più rispetto ad una famiglia. L’analisi è stata svolta tenendo conto che  in Italia sono 7,7 milioni i single, di cui 1,513 milioni sono under 45 cui vanno aggiunti 416mila separati e divorziati e 14mila vedovi e vedove, per un totale di 1,9 milioni di single under 45.

nella fascia di età compresa tra i 45 e i 65 anni i single ammontano a 2,1 milioni (912mila celibi e nubili, 876mila separati e divorziati e 261mila vedovi), gli over 65 sono 3,7 milioni, di cui la maggioranza (75%) è però ovviamente composta da vedovi e vedove.

Per tutti loro, la vita è decisamente più costosa, infatti  la spesa media per alimentari e bevande di un single è di 274 euro al mese, il 45 per cento superiore a quella media di ogni componente di una famiglia tipo di 2,3 persone che è di 190 euro.

Anche per l’abitazione, il single arriva a spendere circa il doppio (98%), rispetto alla media del costo di una famiglia tipo.

La ragione della maggiore incidenza della spesa a tavola sono dovute alla necessità per i single di acquistare spesso maggiori quantità di cibo per la mancanza di formati adeguati ed inoltre questi ultimi sono di norma più cari rispetto alle confezioni normali.

Drammatico pensare che il 7,4% delle persone sole sopra i 65 anni, si trovano in una situazione di povertà secondo l’Istat, con la percentuale che sale addirittura al 19,8% nel Mezzogiorno.

Ti potrebbe interessare anche

Powered byOnlyYouAdvertising