• Think News | rss
  • Think News | contatti
  • Think News | Flickr
  • Think News | YouTube
  • Think News | Twitter
  • Think News | Facebook
25 giugno 2017

GLI INVISIBILI, IN ITALIA SI MUORE PER LA FAME O PER IL FREDDO

08 gennaio 2016

di Maria Paola de Stefano – A Cinisello Balsamo (Mi), un pensionato è stato trovato morto nella sua auto dove viveva ormai da cinque anni. A Pesaro,un uomo di 41 anni, con una laurea in filosofia, si è addormentato su di una panchina senza mai più risvegliarsi. Persone morte a causa delle precarie condizioni di vita.

Vite vissute ai margini, da invisibili, finite molto prima che il cuore cessasse di battere. Quando ti viene strappata la dignità, tutto il resto è sopravvivenza. Sono le persone che vediamo dormire nelle stazioni, rifugiarsi fra i cartoni, frugare nei rifiuti. Sono i volti di un disagio sociale che continua a crescere spaventosamente, che preferiamo analizzare attraverso indici e statistiche ma che facciamo fatica a guardare dritto negli occhi. Restiamo indifferenti.

Ci facciamo scudo dell’impotenza per poterci autoassolvere e mettere da parte qualche istinto di umana pietà. La nostra civilissima società comincia a far acqua da tutte le parti, se tollera che delle persone siano costrette a vivere in condizioni disumane. Un pensionato che ha lavorato una vita, un giovane che ha studiato ed ha conseguito una laurea, qualsiasi essere umano non può essere messo in condizioni di dovere morire di stenti, di fame o di freddo.

La politica per sua stessa natura deputata a dare risposte ai fabbisogni della gente, dove è? Assente. Impegnata in discussioni vuote su altre realtà rispetto alla vita quotidiana dei cittadini. Chi ci governa dovrebbe mortificarsi di fronte a queste storie di disagio e povertà estremi, ed invece ha la faccia tosta di raccontarci la favola di un Paese in ripresa, senza accorgersi che oltre i selfie raggianti e gli annunci trionfalistici esiste una cruda realtà: in Italia c’è chi muore per la fame o per il freddo

Ti potrebbe interessare anche

Powered byOnlyYouAdvertising