• Think News | rss
  • Think News | contatti
  • Think News | Flickr
  • Think News | YouTube
  • Think News | Twitter
  • Think News | Facebook
25 giugno 2017

IL MUSEO EGIZIO DI TORINO TITOLA UNA DELLE SALE PIU’ PRESTIGIOSE A GIULIO REGENI

09 febbraio 2016

Di Elena Capra – “La memoria di Giulio Regeni dovrà essere mantenuta viva attraverso lo studio, la tolleranza e la convinzione che solo attraverso la reciproca comprensione tra fedi, culture e ideali diversi si possa produrre un mondo migliore”, questa la motivazione con cui il Museo Egizio di Torino ha deciso di dedicare la storica sala di Deir El Medina al giovane ricercatore italiano.

Lasala di Deir El Medina raccoglie 245 reperti e conserva gli albori delle ricerche sui rapporti professionali e proto sindacali della civiltà dell’epoca, compreso il papiro sul primo sciopero, nel 29esimo anno del regno di Ramesse II.

Nella nota diramata dal Museo Egizio si legge inoltre: “Il Museo esprime così alla famiglia di Regeni le sue “più sincere condoglianze”, unitamente “all’affetto di tutti i suoi curatori, che da anni intessono rapporti di collaborazione con i colleghi egiziani”.

Anche il Sindaco di Torino Piero Fassino ha tenuto ad esprimere il proprio apprezzamento circa la scelta del Museo, vero gioiello di arte e civiltà egizia, con queste parole:  “Un omaggio giusto e doveroso che consentirà di ricordare ogni giorno ai visitatori del Museo Egizio  un giovane ricercatore ucciso barbaramente da chi nega e soffoca ogni istanza di libertà”.

Al momento non è stato ancora precisato se vi saranno in seguito cerimonie ufficiali, il Museo per rispetto nei confronti di Giulio e della sua famiglia, intende declinare ogni risposta in merito tenendo a sottolineare che non vorrebbero prestare il fianco a possibili strumentalizzazioni.

Ti potrebbe interessare anche

Powered byOnlyYouAdvertising