• Think News | rss
  • Think News | contatti
  • Think News | Flickr
  • Think News | YouTube
  • Think News | Twitter
  • Think News | Facebook
23 giugno 2017

IN UCRAINA NERVI TESI A DEBALTSEVO, MA SI RITIRANO LE ARMI

18 febbraio 2015

Di Maria Romano – Qualcosa si muove sul fronte ucraino. I soldati governativi, infatti, hanno iniziato a lasciare Debaltsevo, nodo ferroviario dell’est del paese protagonista nelle ultime ore di un confronto tesissimo tra le forze armate che fanno capo a Kiev e i separatisti filo-russi.  Questi ultimi, infatti, ieri avevano sferrato un assalto condannato a livello internazionale che avrebbe potuto mettere a repentaglio il proseguimento del dialogo stabilito tra i due fronti a seguito degli accordi di Minsk.

Le milizie di Kiev si sono mosse in seguito all’ordine arrivato dal comando alle 6.00 di questa mattina. Anche i separatisti, però, hanno avviato il disarmo delle aree più tranquille del Donbass, altra regione che è stata al centro del contenzioso tra le due armate. Contenzioso che aveva spinto Merkel e Hollande a fare da mediatori in una trattativa che, dicono dalla Francia, ancora non è morta.

Tutto, però, è ancora appeso a un filo: da una parte, infatti, l’Europa e gli Usa intimano alla Russia di rispettare il cessate il fuoco; dall’altra, Mosca continua ad accusare la guerra di sanzioni imposta dall’Occidente.

Ti potrebbe interessare anche

Powered byOnlyYouAdvertising