• Think News | rss
  • Think News | contatti
  • Think News | Flickr
  • Think News | YouTube
  • Think News | Twitter
  • Think News | Facebook
24 giugno 2017

INTERNET, ARRIVA LA CARTA DEI DIRITTI E DEI DOVERI

29 luglio 2015

Di Gaja Barillari – Copyright, cultura, digital divide, privacy, sicurezza, diritto all’oblio, potere contrattuale di chi usa Internet per lavorare e fare impresa, ma anche per esercitare i diritti di cittadinanza. Questo ed altro è contenuto nella Dichiarazione dei Diritti Internet presentato da poco a Roma presso la Camera dei Deputati dopo un anno di lavoro da parte dei venti parlamentari ed esperti che si sono confrontati anche con i cittadini, attraverso la raccolta di opinioni on line.

Una sorta di Costituzione moderna in 14 punti, un documento che vuole stare al passo con le esigenze e le necessità di quell’immenso contenitore che è Internet, ormai parte integrante della vita delle persone. “L’accesso ad internet è un diritto fondamentale della persona” si legge nella dichiarazione.

La Carta esprime una serie di principi e di valori – e non norme di legge – che si ispirano alla Dichiarazioni universali dei diritti dell’uomo, quindi rispetto della dignità, della libertà, dell’uguaglianza e della diversità di ognuno.

A chi si rivolge il documento? Ai legislatori che potranno trovare ispirazione per legiferare sui tanti aspetti dell’uso di Internet ma soprattutto per i cittadini affinché possano prendere meglio coscienza del loro “diritto di avere diritti”, secondo una formula cara al presidente della Commissione, il giurista e professore emerito, Stefano Rodotà.

Una novità sta nel “Diritto all’inviolabilità dei sistemi, dei dispositivi e domicili informatici” – Art.7 circa le controversie sorte qualche mese fa sulla volontà del Governo di poter autorizzare le intrusioni informatiche senza garanzia nei computer degli utenti anche se per finalità di difesa e sicurezza dello Stato.

Ti potrebbe interessare anche

Powered byOnlyYouAdvertising