• Think News | rss
  • Think News | contatti
  • Think News | Flickr
  • Think News | YouTube
  • Think News | Twitter
  • Think News | Facebook
24 giugno 2017

LA SFIDA DEL CAMBIAMENTO PER FAR CRESCERE FORZA ITALIA

15 gennaio 2016

Di Mara Carfagna – Tutti i partiti, anche il nostro ciclicamente si interrogano su come rendere la propria proposta politica più credibile. Forza Italia arriva da una stagione della sua storia che ha visto prima, nel 2011, defenestrare l’ultimo governo eletto dal popolo, per far posto a tre governi non eletti.

Se non bastasse, il nostro leader Silvio Berlusconi è stato eliminato dal Parlamento anche attraverso una forzatura di prassi e regolamenti parlamentari che non ha precedenti. Sfido chiunque a non subire un contraccolpo da tutto questo, ma noi siamo ancora qui, non abbiamo mai abbassato la testa e sappiamo di avere un popolo che guarda a noi con fiducia e con speranza e abbiamo il dovere di essere degni di questo popolo.

Forza Italia ha un leader ed è Silvio Berlusconi e sarebbe bello che quanto prima potesse decidere in libertà se volersi candidare o meno. Da leader del partito quale è Berlusconi ha trovato, e continua a trovare, una sintesi su moltissimi aspetti e sta riflettendo su come rendere il nostro partito più forte, più radicato e più competitivo. Le sfide verso il cambiamento e verso il rinnovamento di Forza Italia, vengono intraprese per far crescere il nostro movimento.

Parlando invece di tutto il centrodestra dobbiamo decidere con i nostri alleati quali sia il percorso migliore per individuare quel leader che meglio di altri possa rappresentare i sentimenti ed i bisogni del nostro popolo.

Se l’Italicum resta così com’è oggi il centrodestra deve per forza lavorare alla costruzione di una lista unitaria.

Lista che dovrebbe fondarsi su una piattaforma solida, comune, fatta di principi in grado di ispirare progetti e proposte concrete.

Ti potrebbe interessare anche

Powered byOnlyYouAdvertising