• Think News | rss
  • Think News | contatti
  • Think News | Flickr
  • Think News | YouTube
  • Think News | Twitter
  • Think News | Facebook
24 giugno 2017

L’FBI FA CROLLARE IL REGNO DI BLATTER

03 giugno 2015

Di Gaja Barillari – Il gioco più bello del mondo. Il calcio. Gli uomini italiani lo preferiscono alle loro donne, quando c’è una partita, non c’è amore che tenga. Ma non sempre il calcio è pulito. Più soldi girano in un settore, più purtroppo si rischiano scandali e corruzione. Ma mai fin’ora erano stati attaccati i vertici della Fifa. Già la settimana scorsa è arrivata la notizia di arresti ed indagini a pezzi grossi del calcio mondiale da parte dell’FBI, ma il super capo, il re della Fifa Stepp Blatter ne era rimasto indenne, tanto da essere rieletto venerdì alla guida dell’ente che gestisce i mondiali di calcio. Oggi invece è arrivato lo scossone. Blatter è indagato dall’FBI. E Blatter si dimette, portando avnati il suo mandato però fino a fine anno e tentando di imporre come suo successore un suo fedelissimo.

Molte le parole e le speculazioni fatte intorno all’indagine dell’ Fbi, con voci provenienti dalla Russia che vogliono tutto questo come una sorta di “vendetta” degli Usa su Blatter che ha assegnato i mondiali alla Russia.

In realtà pare ci sia un giro di corruzione, di mazzette e di assegnazione di lavori da far tremare i polsi.

Quello che però lascia l’amaro in bocca è vedere come l’uomo per la sua cupidigia riesca ad infangare, a sporcare anche il gioco più bello del mondo. Come si riesca a far calare un velo su quelle partite, quelle dei mondiali, che ogni quattro anni riuniscono davanti ai televisori gruppi di amici, famiglie intere, tutti uniti e tutti pronti a tifare, ad emozionarsi per la propria squadra. Il calcio è questo, o almeno ci piace pensarlo, ma poi la realtà ti si catapulta addosso e scopri che magari per quella partita che stai guardando sono stati pagati un sacco di soldi.

Ti potrebbe interessare anche

Powered byOnlyYouAdvertising