• Think News | rss
  • Think News | contatti
  • Think News | Flickr
  • Think News | YouTube
  • Think News | Twitter
  • Think News | Facebook
26 giugno 2017

MESSICO: GISELA, SINDACO ANTINARCOS UCCISA A SOLI 30 ANNI

03 gennaio 2016

Di Romina Rosolia – Non è stata protetta abbastanza Gisela Mota, 30 anni, ex parlamentare messicana e sindaco per un giorno di Temixco, stato di Morelos, 85 chilometri a sud di Città del Messico, freddata da un commando che ha fatto irruzione nella sua abitazione.

C’è stato un conflitto a fuoco con la polizia che ha ucciso due dei quattro assalitori e arrestato gli altri. Ma non è bastato a salvarle la vita.

Una donna giovane Gisela, ma dall’apparenza vissuta. Era stata eletta dopo aver promesso di «ripulire» la «sua» cittadina (centro industriale di 90.000 abitanti) dalla forte inclinazione criminale e dal mercato del narcotraffico. Una piaga che riguarda tutto il Messico. Per questo motivo veniva già chiamata «sindaco antinarcos».

Promesse scomode, in un Paese difficile e corrotto. Avrebbe potuto rappresentare una speranza, ma la violenza delle armi ha spezzato la sua vita a poche ore dal giuramento.

L’ultima foto postata su Facebook da Gisela risale al primo gennaio, con in braccio il nipotino appena nato, Emmanuel: «Il più bel regalo che Dio potesse fare alla nostra famiglia nell’anno nuovo», ha scritto.

 

Ti potrebbe interessare anche

Powered byOnlyYouAdvertising