• Think News | rss
  • Think News | contatti
  • Think News | Flickr
  • Think News | YouTube
  • Think News | Twitter
  • Think News | Facebook
23 giugno 2017

MICHELLE OBAMA, AMAZZONE SENZA VELO CHE SFIDA L’ARABIA SAUDITA

29 gennaio 2015

In Arabia Saudita, per il funerale del re Abdullah, Michelle Obama si presenta senza velo, vestita di blu e per di più con i pantaloni. Quando scende dall’aereo al fianco del marito, il Presidente degli Stati Uniti, subito in molti gridano alla gaffe; altri sostengono che si sia trattato di un messaggio, seppur delicato, inviato a un paese che, nonostante sia alleato degli Usa e abbia partecipato alla marcia in nome di Charlie Hebdo per la libertà di espressione, non si può considerare, per molti versi, liberale.

Sui social network in molti l’hanno sostenuta, ma non sono mancate le critiche: il velo non è imposto alle donne straniere, ma è considerato un segno di rispetto, e la tappa a Riad della coppia presidenziale è stata aggiunta all’ultimo momento. Tuttavia, nella decisione di Michelle, che non avrebbe rispettato l’etichetta (come non era accaduto, invece, in altre occasioni), è stata vista la volontà di lanciare un segnale chiaro. Sarebbe stato un gesto politico, insomma, specie per il momento storico in cui si è verificato, in una fase di grande tensione tra la comunità internazionale e l’Arabia Saudita sui temi delicatissimi e universali dei diritti umani.

Perciò, le immagini di Michelle che arriva a Riad in pantaloni e a capelli sciolti, in barba al galateo internazionale, hanno fatto il giro del mondo e hanno assunto una potenza simbolica: quella di Mrs. Obama, non può essere stata una semplice scelta di stile, e lei, donna forte, potente, bella non nel senso canonico, sceglie di mantenere un punto, e di schierarsi al fianco della libertà individuale delle donne. Una amazzone del diritto di espressione della propria persona.

Nel paese, certo, quello del velo obbligatorio non è il più rigido dei dettami imposti al genere femminile: le donne in Arabia Saudita non possono guidare, né decidere chi sposare ad esempio… Se abbiano apprezzato questo gesto rivoluzionario di indipendenza, purtroppo non è dato saperlo.

Ti potrebbe interessare anche

Powered byOnlyYouAdvertising