• Think News | rss
  • Think News | contatti
  • Think News | Flickr
  • Think News | YouTube
  • Think News | Twitter
  • Think News | Facebook
26 marzo 2017

OMICIDIO STRADALE E’ LEGGE. PREVISTE PENE SINO A 18 ANNI DI RECLUSIONE

03 marzo 2016

Di Gaja Barillari – L’omicidio stradale è legge, ieri pomeriggio il Senato con 149 voti a favore, 3 i contrari e 15 astenuti, ha approvato il Ddl che prevede l’inasprimento delle pene per omicidio stradale colposo in particolar modo se l’incidente accade sotto l’effetto di  droghe o alcol. Prevista inoltre l’aggravante nel caso in cui il conducente si sia dato alla fuga.

Il decreto prevede che in caso di violazione del codice stradale, la pena minima sarà dai 2 ai 7 anni. Il discorso cambia se chi uccide è sotto effetto di alcool, in questo caso si rischia una pena che varia dagli 8 ai 12 anni qualora nel sangue del conducente ci siano 1,5 grammi di alcool per litro. Stesso discorso vale anche per guidatori sotto effetto di sostanze stupefacenti che rischieranno quanto un conducente sotto effetto di alcool.

Nel caso in cui a morire ci siano più di 1 persona, la pena potrà essere aumentata fino ai 18 anni di reclusione.

E’ considerata una legge completa, ricca di dettagli e varianti che non lasciano molti dubbi a chi dovrà poi giudicare il reato.

Queste tutte le novità nel dettaglio:

Pene più severe: fino a sette anni per lesioni gravissime
Aumentano le pene se chi guida in stato di ubriachezza o sotto l’effetto di droghe: da 3 a 5 anni per lesioni gravi e da 4 a 7 per quelle gravissime. Se invece il colpevole ha un tasso alcolemico fino a 0,8 grammi per litro o se l’incidente è causato da manovre pericolose la reclusione sarà da un anno e 6 mesi a 3 anni per lesioni gravi e da 2 a 4 anni per le gravissime.
L’ipotesi più grave di omicidio stradale (e di lesioni) si applica ai camionisti e agli autisti di autobus.

Se il conducente fugge aumenta la pena
Se il conducente fugge, scatta l’aumento di pena da un terzo a due terzi, pena che non potrà comunque essere inferiore a 5 anni per l’omicidio e a 3 anni per le lesioni.
Altre aggravanti sono previste in caso di morte o lesioni di più persone oppure se si è alla guida senza patente o senza assicurazione.La pena è invece diminuita fino alla metà se l’incidente è avvenuto anche per colpa della vittima.

Ritiro automatico della patente per omicidio o lesioni
In caso di condanna o patteggiamento (anche con la condizionale) per omicidio o lesioni stradali è automaticamente revocata la patente.
Una nuova patente sarà conseguibile solo dopo 15 anni (omicidio) o 5 anni (lesioni).
Tale termine aumenta nelle ipotesi più gravi: se ad esempio il conducente è fuggito dopo l’omicidio stradale, dovranno trascorrere almeno 30 anni dalla revoca.

Arresto obbligatorio in caso di flagranza
Per il nuovo reato di omicidio stradale sono previsti il raddoppio dei termini di prescrizione e l’arresto obbligatorio in flagranza nel caso più grave (alto tasso alcolemico e droga). Negli altri casi l’arresto è facoltativo.

 

Ti potrebbe interessare anche

Powered byOnlyYouAdvertising