• Think News | rss
  • Think News | contatti
  • Think News | Flickr
  • Think News | YouTube
  • Think News | Twitter
  • Think News | Facebook
23 giugno 2017

OSCAR 2016, IL TRIONFO DI ENNIO MORRICONE E LA PRIMA VOLTA DI LEONARDO DI CAPRIO

29 febbraio 2016

Di Elena Capra – La grandezza di Ennio Morricone, è stata ancora una volta sancita nella notte degli Oscar dalla statuetta consegnatagli per la colonna sonora di “The Hateful Eight”, scritta appositamente per il regista Quentin Tarantino. L’ottansettenne visibilmente emozionato, nel ricevere la prestigiosa statuetta ha ringraziato il regista:  “Non c’e’ musica importante senza un grande film che la ispiri. Ringrazio Quentin Tarantino per avermi scelto”, “Dedico questa musica e questa vittoria a mia moglie Maria”, ha affermato Morricone accompagnato sul palco dal figlio Giovanni.

“Buonasera – ha esordito – ringrazio l’Academy per questo premio. Il mio pensiero va agli altri nominati e’ in particolare allo stimato John Williams” che ha firmato la musica di “Star Wars: The Force Awakens”.

Tre giorni fa, Ennio Morricone a Los Angeles, era stato insignito della stella sulla Walk of Fame.

Leonardo Di Caprio, finalmente dopo tre candidature come miglior attore e una come non protagonista,si è aggiudicato l’Oscar.

L’Oscar come miglior attore protagonista era uno dei più attesi durantedell’ 88esimo Academy Awards, e come da previsioni è stato premiato il protagonista di The Revenant – Redivivo, il nuovo film di Alejandro Gonzalez Iñarritu premiato anch’egli con l’Oscar per la regia.

Nelle nomination come miglior attore oltre a Di Caprio vi erano Bryan Cranston per Trumbo, Matt Damon per The Martian, Michael Fassbender per Steve Jobs e Eddie Redmayne per The Danish Girl.

Ma questa volta l’Academy ha voluto riconoscere a Di Caprio il suo plauso per l’interpretazione estrema che l’attore ha dato nei panni del trapper protagonista di The Revenant.

Di Caprio, sul palo ha ringraziato il regista del film e il suo maestro Martin Scorsese, aggiungendo: “The Revenant è un film sul rapporto dell’uomo con il mondo della natura, il mondo che ha visto il 2015 come l’anno più caldo nella storia – la nostra produzione ha dovuto spostarsi al polo sud di questo pianeta solo per riuscire a trovare la neve! Il cambiamento climatico è qualcosa di reale. Sta accadendo in questo momento. È la minaccia più urgente che la nostra specie debba affrontare ora, e abbiamo bisogno di lavorare collettivamente e smetterla di procrastinare”.

Questi i premi assegnati:

Miglior film dell’anno “Spotlight

oscar all’attrice protagonista: Brie Larson

Regia, il premio è stato consegnato a Alejandro G. Iñárritu per “The Revenant”

Performance come migliore attore non protagonista a Mark Rylance in “Bridge of Spies”

Oscar come migliore attrice non protagonista a Alicia Vikander in “The Danish Girl”

Sceneggiatura originale: “Spotlight”, scritto da Josh Singer & Tom McCarthy

Sceneggiatura non originale: “The Big Short” Sceneggiatura di Charles Randolph e Adam McKay

Miglior film d’animazione dell’anno: “Inside Out” Pete Docter e Jonas Rivera

Miglior documentario: “Amy” Asif Kapadia e James Gay-Rees

Miglior film in lingua straniera dell’anno: “figlio di Saul” Ungheria

Realizzazione cinematografica: “The Revenant” Emmanuel Lubezki

Effetti visivi: “Ex Machina” Andrew Whitehurst, Paul Norris, Mark Ardington e Sara Bennett (vincitore)

 

Realizzazione in musica scritta per immagini in movimento  “di scritta sul muro” da “Spectre” (vincitore)

Costumi:  “Mad Max: Fury Road” Jenny Beavan

Trucco: “Mad Max: Fury Road” Lesley Vanderwalt, Elka Wardega e Damiano Martin

Montaggio; “Mad Max: Fury Road” Margaret Sixel

 

Miglior cortometraggio d’animazione: “Orso Story” Gabriel Osorio e Pato Escala

Miglior cortometraggio documentario: “A Girl nel fiume: il prezzo del perdono” Sharmeen Obaid-Chinoy

 

 

Ti potrebbe interessare anche

Powered byOnlyYouAdvertising