• Think News | rss
  • Think News | contatti
  • Think News | Flickr
  • Think News | YouTube
  • Think News | Twitter
  • Think News | Facebook
27 aprile 2017

PAPA FRANCESCO: LA CHIESA NON HA BISOGNO DI SOLDI SPORCHI

02 marzo 2016

Di Elena Capra – E’ un grido accorato e disperato quello che Papa Francesco ha lanciato durante l’udienza generale in Piazza San Pietro “La Chiesa non ha bisogno di soldi sporchi!”, citando Isaia nel passo in cui afferma che “Dio non gradisce le offerte, se fatte da mani sporche del sangue dei fratelli”.

Il riferimento è esplicito a quelli che il Pontefice  chiama come “alcuni benefattori della Chiesa”  che vengono con offerte frutto del sangue di tanta gente sfruttata, maltrattata, schiavizzata, con un lavoro malpagato. “

A questa gente dico “per favore, portatevi via il vostro assegno, bruciatelo!. Il Popolo di Dio e cioè la Chiesa non ha bisogno di soldi sporchi, ha bisogno di cuori aperti alla misericordia di Dio, è necessario avvicinarsi a Dio con mani purificate, evitando o cessando di fare il male e praticando il bene e la giustizia, soccorrendo l’oppresso”esortando a “pensare a tanti profughi, che sbarcano in Europa e non sanno dove andare…”.

E ancora: “Cessate di fare il male, imparate a fare il bene, cercate la giustizia, soccorrete l’oppresso, rendete giustizia all’orfano, difendete la causa della vedova”.

Il popolo si rifiuta di comprendere l’insegnamento di Dio, ha spiegato il Papa che ha parlato dell’uomo come “figlio degenere” che ha “snaturato” il rapporto con il padre. Ha quindi esaminato il problema della punizione che Dio infligge quando il fedele o il popolo tradisce la libertà e anzichè compiere opere buone, cade nella “pretesa di autosufficienza” e nell’orgoglio.

Ti potrebbe interessare anche

Powered byOnlyYouAdvertising