• Think News | rss
  • Think News | contatti
  • Think News | Flickr
  • Think News | YouTube
  • Think News | Twitter
  • Think News | Facebook
24 giugno 2017

PHOTOSHOP, I 25 ANNI CHE HANNO CAMBIATO L’IMMAGINE DIGITALE

22 febbraio 2015

Di Mario Di Matteo – Tanti auguri Photoshop: il programma di fotoritocco più famoso al mondo nasceva il 19 febbraio del 1990. Da allora, quando la Adobe lanciava la prima versione, tantissima acqua è passata sotto i ponti, e il software per l’elaborazione di immagini ha letteralmente ridefinito il concetto di fotoritocco.
Il programma nasce dall’intuizione dei fratelli Thomas e John Knoll: da quel loro primo guizzo di genio, sono seguite montagne di idee, lavori, evoluzioni concettuali dell’immagine e della rappresentazione, fino ad arrivare ai semi culturali e tecnologici che hanno fatto nascere alcune delle app più famose del momento (Instagram, tanto per dirne una).
Come tutte le intuizioni geniali, all’inizio, in pochi avrebbero scommesso sul suo successo: “Adobe pensava che avremmo venduto circa 500 copie di Photoshop al mese – spiega Thomas Knoll-. Neppure nei miei sogni più belli avrei mai immaginato che tanti creativi avrebbero accolto il prodotto con tale entusiasmo. E’ stimolante vedere quante belle immagini riescono a creare i nostri utenti, quante carriere ha lanciato Photoshop e quanti nuovi usi le persone ne fanno in tutto il mondo”.
Oggi sono ormai decine di milioni gli utenti che utilizzano Photoshop per diletto o per professione, e il programma è arrivato alla sua quindicesima release divenendo un punto di riferimento per l’elaborazione delle immagini digitali su tutti i media.
Funzionalità e strumenti di questo portentoso e assolutamente versatile software hanno permesso di sfogare fantasie e creare tendenze. Qualche volta arrivando anche all’eccesso: il tocco magico di Photoshop è spesso sotto accusa, imputato di essere il principale responsabile della creazione di modelli inarrivabili di bellezza e fisicità, mascherando la reale apparenza, ad esempio, delle modelle e delle dive ritratte nelle copertine delle riviste patinate.
Non bisogna mai demonizzare a priori lo strumento, però.
Quello di Photoshop è certamente un potere immenso: permette all’uomo di manipolare l’immagine, e l’immagine è merce di lusso nella società moderna… Perciò, anche in questo caso varrà la consueta regola: da grandi poteri, derivano grandi responsabilità. Il fotoritocco ormai ha 25 anni, e sta cominciando a maturare dopo aver sperimentato i “bagordi” e gli “eccessi” della gioventù.

Ti potrebbe interessare anche

Powered byOnlyYouAdvertising