• Think News | rss
  • Think News | contatti
  • Think News | Flickr
  • Think News | YouTube
  • Think News | Twitter
  • Think News | Facebook
26 giugno 2017

SHAFILEA AHMED, COSMOPOLITAN E LA COPERTINA CONTRO I DELITTI D’ONORE

21 gennaio 2015

Di Helene Pacitto – Su internet ha avuto immediatamente successo. Secondo i commentatori è provocatoria, potente, divisiva, la più controversa di sempre.

La copertina di Cosmopolitan ispirata alla storia di Shafilea Ahmed è stata accolta con opinioni unanimi, segno che la campagna di sensibilizzazione di cui è espressione ha colto nel segno: l’iniziativa è stata lanciata in prima battuta ad aprile scorso e ha visto la rivista collaborare con l’associazione no profit Karma Nirvana, impegnata sul fronte dell’assistenza alle vittime dei delitti d’onore. Donne, per lo più, accusate di aver disonorato la loro famiglia semplicemente per aver scelto compagni o amici, rifiutando matrimoni combinati, ad esempio, o preferendo un abbigliamento di tipo occidentale.

Karma Nirvana ha ricevuto 30mila richieste di aiuto tra il 2008 e il 2013; le donne uccise dai genitori per disonore sono circa 5mila ogni anno (con una media di 12 solo nel Regno Unito).

Shafilea Ahmed è una delle vittime di questa barbarie. Si tratta di una ragazza inglese 17enne di origine pakistana, uccisa dai genitori nel 2003. Fu il padre a soffocarla infilandole un sacchetto di plastica in gola di fronte alla madre e agli altri figli. Prima di arrivare a un simile gesto, lei aveva rifiutato il matrimonio combinato che la famiglia le avrebbe voluto imporre e aveva cercato di suicidarsi. Il tentativo fu coperto dai genitori, che inventarono una storia per giustificare l’accaduto, ma il suo comportamento secondo il padre aveva gravemente disonorato la famiglia, al punto di reputare necessario toglierle la vita.

La copertina di Cosmopolitan, dunque, si ispira a questa vicenda, e ritrae una ragazza soffocata nella plastica, intrappolata letteralmente, nell’involucro che  avvolge anche la rivista. Per poter leggere la rivista si deve prima strappare la plastica, liberando in un certo senso la ragazza, sconfiggendo simbolicamente gli abusi e difendendo i diritti.

L’immagine è stata presentata al parlamento britannico per accompagnare il rapporto sui delitti d’onore in Regno Unito, realizzato dalla Henry Jackson Society. Cosmopolitan e Karma Nirvana sono anche riuscite a convincere il governo a indire una giornata in ricordo delle donne britanniche uccide dalla propria famiglia (cadrà il 14 luglio, nel giorno del compleanno di Shafilea Ahmed).

Peccato, però, che la copertina non sia quella vera. Nel numero di febbraio di Cosmopolitan in prima pagina c’è Khloé Kardashian che parla di “Justin Bieber, sesso e di come lavare i piatti”. Nessun riferimento al rapporto sui delitti d’onore, né tanto meno alla violenza sulle donne. Su Slate, Amanda Hess fa notare come, sebbene la finta copertina sia stata una trovata sicuramente intelligente e utile, di fatto “Khloe Kardashian è stata nominata sul sito del giornale più di mille volte; i delitti d’onore soltanto 14”.

In altre parole, un’occasione persa.

    Powered byOnlyYouAdvertising