• Think News | rss
  • Think News | contatti
  • Think News | Flickr
  • Think News | YouTube
  • Think News | Twitter
  • Think News | Facebook
24 giugno 2017

SIRIA: RAID AEREO COLPISCE DUE OSPEDALI, 8 MEDICI DI MSF DATI PER DISPERSI

15 febbraio 2016

Di Sofia Peppi – Un ospedale di Medici Senza Frontiere nella provincia di Idlib, nel nord della Siria nella regione di Maaret al Noomane, a 280 chilometri a nord di Damasco. è stato colpito quattro volte in due serie di almeno due attacchi a distanza di pochi minuti l’uno dall’altro sono inoltre dati per dispersi almeno otto membri dello staff di MSF.

Fonti mediche hanno inoltre riferito che, oltre all’ospedale gestito da Msf colpito forse dai russi, un raid governativo siriani ha colpito la clinica ginecologica e il reparto di pediatria dell’ospedale di Azaz, tra Aleppo e il confine turco.

Non è chiaro chi abbia sparato i missili, ma in quell’area sulla strada che collega Aleppo al confine turco, in questi giorni sono gli aerei russi a compiere raid.

Medici senza frontiere ritiene che l’attacco :“Sembra essere deliberato contro la struttura sanitaria e lo condanniamo con la maggior forza possibile” ha detto Massimiliano Rebaudengo, capo missione di MSF. “La distruzione di questo ospedale lascia una popolazione di circa 40.000 persone senza accesso ai servizi sanitari in una zona in pieno conflitto.”

L’ospedale da 30 posti letto contava uno staff di 54 persone, due sale operatorie, un ambulatorio e un pronto soccorso. MSF sta supportando l’ospedale da settembre 2015.

Ti potrebbe interessare anche

Powered byOnlyYouAdvertising