• Think News | rss
  • Think News | contatti
  • Think News | Flickr
  • Think News | YouTube
  • Think News | Twitter
  • Think News | Facebook
25 giugno 2017

“UN TRIMESTRE INSUPERABILE”, APPLE ROMPE GLI SCHEMI E BATTE TUTTI

28 gennaio 2015

Di Mario Di Matteo – Grandi soddisfazioni per Tim Cook. Il CEO di Apple, sul quale dopo la morte di Steve Jobs erano puntati gli occhi di tutto il mondo, sta mantenendo altissimo il prestigio dell’azienda diventata una vera e propria icona globale di tecnlogia e stile.

E lo ha fatto, nonostante stesse sfidando apertamente alcune delle convinzioni stesse di Jobs: l’iPhone 6, e il 6 plus in particolare, rompono completamente gli schemi rappresentativi ed estetici lanciati da Cupertino negli scorsi anni, eppure, la scommessa di allungare le diagonali dell’iPhone è stata vinta al 100%.
Le vendite del nuovo modello di smartphone hanno trascinato gli utili del 38%, facendoli salire a 18 miliardi di dollari. Le vendite del melafonino hanno superato anche le più rosee aspettative e hanno spinto l’intera azienda, come di consueto, confermandosi “killer hardware” della Silicon Valley.

Ma è un momento molto felice per l’azienda anche dal punto di vista dell’innovazione: Cook, infatti, ha potuto confermare che l’uscita dell’attesissimo Apple Watch avverrà secondo le previsioni, spiegando che le consegne del nuovo gadget partiranno ad aprile.

E se persino il Wall Street Journal, solitamente sobrio e moderato, ha pensato di sbilanciarsi con il titolo “A quarter for the Ages” – un trimestre insuperabile – è proprio segno che Apple è riuscita a superare la morte del suo guru e ha cominciato a camminare da sola per la sua strada.
E gli altri, per ora, restano a guardare.

Ti potrebbe interessare anche

Powered byOnlyYouAdvertising